PROVE INVALSI 2007/08 (esame di stato)

PROVE INVALSI
Esame di licenza media (esame di stato) A.S. 2007/08
Commento prova nazionale italiano
Commento Prova nazionale matematica
Fascicolo Matematica 2008
Fascicolo italiano 2008
Griglia correzione italiano 2008
Griglia correzione matematica 2008

Permanent link to this article: https://www.icsvittorini.edu.it/archives/208

Modulistica/1

DETRAZIONI

MODELLO ACCREDITO STIPENDIO SU CC BANCARIO

MODELLO ACCREDITO STIPENDIO SU CONTO CORRENTE POSTALE

MODELLO RICHIESTA ASSEGNI FAMILIARI

RICHIESTA DI CONGEDI

RICHIESTA DISDETTA SINDACALE

RICHIESTA VARIAZIONE DI RESIDENZA

Permanent link to this article: https://www.icsvittorini.edu.it/archives/157

Primo incontro con gli operatori del C.I.R.P.E.:

Martedì, 15 febbraio 2011, in mattinata, è prevista una prima visita informale da parte della dott.ssa Sorce, del C.I.R.P.E. (uno degli Enti impegnati nella formazione professionale) che, insieme al dott. Grasso, ha gentilmente raccolto il nostro invito a raggiungerci presso le sedi di Camporotondo (p.zza Marconi) e di San Pietro Clarenza (via Piave). Scopo dell’incontro: conoscenza reciproca e primo confronto sulla proposta di strutturare un progetto convergente.

Permanent link to this article: https://www.icsvittorini.edu.it/archives/142

Giornata della memoria 2011

Giornata della memoria 2011

Dopo il suono della campanella delle ore 11.05, le classi scendono in strada e sfilano ordinatamente (beh, più o meno…). Il piccolo corteo, sotto una pioggia leggera e fredda, percorre il breve tragitto tra l’edificio di P.zza Marconi e la Chiesa di Sant’Antonio, con la composta allegria che si addice a una manifestazione così importante e all’età degli alunni. Gli arcobaleni delle bandiere della Pace compensano il grigiore del cielo di gennaio. All’ingresso in Chiesa, un primo attimo di stupore e d’incipiente commozione pervade tutti: dallo schermo preparato sull’altare, la foto di una bella signora, in elegante abbigliamento anni Cinquanta, ci accoglie con un sorriso solare. Quando le classi prendono posto, viene invitata a intervenire la signorina Susanna Barba, che si era mescolata coi ragazzi, camminando in coda al corteo, insieme a Martina e Valentina. Anche per lei – soprattutto per lei – l’immagine così luminosa della sua madrina ha costituito una sorpresa graditissima e commovente. Grazie a queste due donne, la Giornata della Memoria 2011 ha avuto un sapore speciale, qui a Camporotondo: i ragazzi, in silenzio (quasi tutti e quasi sempre…) hanno potuto ascoltare la testimonianza della giovane ospite, e hanno osservato direttamente preziosi documenti fotografici, per molti versi sconvolgenti, forniti dalla stessa famiglia Barba, e riguardanti l’esperienza di deportazione di Madame Suzanne Kalisz. Chi fosse Madame Suzanne i ragazzi lo sapevano già dai racconti di alcuni professori che l’avevano conosciuta personalmente. Addirittura, la Signora Kalisz aveva presenziato, con autorevolezza e lucidità, a un incontro con la scolaresca di Pedara, sei anni prima. Ma sentire dalla voce della sua figlioccia di Battesimo i ricordi dei lager di Auschwitz e di Bergen Belsen, resi con una sintesi sciolta e, allo stesso tempo, emozionata ed emozionante, ha significato per gli studenti della “Elio Vittorini” un’occasione unica, un’autentica lezione di vita.
Sorpresa a distribuire volantini di propaganda in favore del Generale De Gaulle e della Resistenza francese, Madame Suzanne Kalisz aveva diciotto anni quando fu arrestata a Parigi, il 7 luglio del 1943. Di origine polacca, figlia di padre cattolico e di madre ebrea, fu condotta dapprima nel campo di Drancy, per essere poi deportata ad Auschwitz e, successivamente, a Bergen Belsen. Sopravvisse agli stenti ed ai maltrattamenti forse anche perché un’amica musicista volle includerla in un’ orchestrina, che aveva il compito di rallegrare i soldati tedeschi, ma soprattutto di coprire le urla dei condannati dentro le camere a gas. Da Bergen Belsen, all’arrivo delle truppe sovietiche, venne liberata il 24 maggio del 1945. Dopo la terribile esperienza, che costò la vita alla madre e a due sorelle, per Suzanne iniziarono anni più sereni: l’apertura di una boutique di alta moda alle Champs Elisées e a Casablanca, grazie all’aiuto economico di parenti ebrei già affermati nel commercio di tessuti; quindi la conoscenza di un nobile siciliano, il marchese Atanasio di Taormina, che se ne innamorò e la volle sposare. Con il matrimonio cominciò anche il soggiorno in Sicilia, tra Giarre e Zafferana. E fu proprio a Petrulli, una contrada alle pendici dell’Etna, che Madame Suzanne conobbe la famiglia Barba. Divenutane grande amica, chiese di poter tenere a battesimo la prima bambina che fosse nata, e di poterle dare il suo stesso nome. E’ stato importante per tutti sapere che la Signora, fino all’ultimo giorno, continuò ad amare la vita, l’amicizia, i momenti di gioia e la solidarietà, che aveva imparato, come dono incancellabile, all’interno del lager, tra sofferenze indicibili.
La testimonianza di Susanna, fondata sulle confidenze che la Signora, di tanto in tanto, e mai in maniera sistematica, faceva a lei e al fratello Giancarlo, ha suscitato molte domande tra i ragazzi, che infine, davanti al video conclusivo preparato per l’occasione dall’architetto P.Mazzaglia, hanno espresso un livello di coinvolgimento straordinario. Come avvenne a Pedara con Madame in persona, tutti gli allievi hanno stretto la mano della gentile e generosa interlocutrice, e sono tornati in classe col cuore pieno di una certezza: che la vita è bella e va celebrata e condivisa.
[youtube=http://www.youtube.com/watch?v=9HQ42MWbj5E&hl=it&fs=1]

Permanent link to this article: https://www.icsvittorini.edu.it/archives/203

GIORNO DEL RICORDO

Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca

Prot. n. 1082 Roma, 03 febbraio 2011

Oggetto: 10 febbraio “Giorno del ricordo”

Il “Giorno del Ricordo” è stato istituito dal Parlamento italiano con la legge 30 marzo 2004, n. 92, e viene celebrato il 10 febbraio con l’obiettivo di conservare e rinnovare la memoria della tragedia degli Italiani e di tutte le vittime delle foibe e dell’esodo dalle loro terre degli Istriani, Fiumani e Dalmati nel secondo dopoguerra.
In occasione di questa giornata, è pertanto prevista l’organizzazione da parte delle scuole di iniziative volte a diffondere la conoscenza dei tragici eventi che costrinsero centinaia di migliaia di Italiani, abitanti dell’Istria, di Fiume e della Dalmazia, a lasciare i loro territori, spezzando secoli di permanenza continuativa nelle terre natie.
È necessario, attraverso lo studio e l’approfondimento valorizzare il patrimonio culturale, storico, letterario e artistico degli italiani dell’Istria, di Fiume e delle coste dalmate, in particolare ponendo in rilievo il contributo degli stessi allo sviluppo sociale e culturale del territorio della costa nord-orientale adriatica ed altresì a preservare le tradizioni delle comunità istriano-dalmate residenti nel territorio nazionale e all’estero.
È inoltre di grande importanza sensibilizzare le giovani generazioni e fornire loro gli strumenti per analizzare un periodo tragico della storia italiana ed Europea per poter ricordare ciò che è accaduto ed evitare il ripetersi di forme di violenza e razzismo.
Si invitano pertanto le SS.LL. ad impegnare i giovani in questa importante ricorrenza nella ricerca per l’approfondimento, anche con il coinvolgimento delle Associazioni degli esuli, di un quadro storico, circostanziatamente documentato, che, tenendo conto della particolare situazione dell’Italia del dopoguerra, possa fornire un contributo di analisi e di studio di questi fatti.

IL MINISTRO
f.to Mariastella Gelmini

Permanent link to this article: https://www.icsvittorini.edu.it/archives/84

SEMINARIO OCSE PISA PRESIDIO “PARINI”

SI COMUNICA, AI SOLI DOCENTI CHE HANNO
PARTECIPATO AI SEMINARI OCSE PISA “INTERVENTI DI TIPO A” PRESIDIO “PARINI” – Catania
C/O HOTEL BAIA VERDE (CT), CHE LA DATA DEL SEMINARIO DI APPROFONDIMENTO E’ : 18 FEBBRAIO 2011.

SI CHIEDE AI DOCENTI LA COLLABORAZIONE DI RECARSI AL SEMINARIO POSSIBILMENTE FORNITI DI PC.

La sede resta confermata presso i locali della Baia Verde.

Inizio del lavori alle ore 9,00

Permanent link to this article: https://www.icsvittorini.edu.it/archives/2648